M
"

Menù

Ultimi Articoli

Che cos’è il digital divide

Il Digital Divide indica una disuguaglianza nell’accesso alla rete internet. Più precisamente la mancanza di banda larga (adsl) o ultralarga (fibra ottica). È il problema che impedisce la connessione internet agli italiani e che riguarda circa il...

Videosorveglianza intelligente per le Smart City

Parlare di videosorveglianza e IoT (Internet of Things) come si traduce nel concreto delle nostre vite di tutti i giorni? Come si collega l’Iot al concetto di Smart City? Per prima cosa diamo una definizione di Smart City: una Smart City è una...

Monitoraggio ambientale nelle stalle bovine

Il monitoraggio ambientale nelle stalle è stato protagonista di Bovimac. L’evento, palcoscenico nazionale all’allevamento bovino e dell’innovazione agricola, si è tenuto in occasione dell’edizione 2022 della Fiera Millenaria di Gonzaga. In questo...

Categorie

L'Azienda Agricola Avigni diventa agrismart | SITIP TELECOMUNICAZIONI

A Viadana in Provincia di Mantova: l’Internet of Things applicato alla zootecnia

1 Dic, 2020 | Installazioni, IOT

L’Internet delle Cose, più precisamente IoT cambierà in poco tempo il nostro modo di vivere la quotidianità. Le cose che ci circondano, grazie a questa tecnologia, stanno acquistando la possibilità di comunicare con noi e, cosa più sorprendente, anche tra di loro!
È così che le città diventano Smart City, i parcheggi Smart Parking, e l’agricoltura Agrismart.

L’Azienda Agricola Avigni di Viadana (Mantova), diventa smart con l’IoT

Agrismart Silos Azienda Agricola Avigni Suzzara | SITIP TELECOMUNICAZIONI

In questo panorama SITIP Telecomunicazioni sta già da tempo sperimentando tecnologie e modalità di applicazione dell’IoT nei più disparati settori: industriale, medico, commerciale, civile e anche, naturalmente, nel mondo dell’agricoltura e zootecnia.

L’Azienda agricola Avigni, che si occupa di allevare suini a Viadana, nella provincia di Mantova, ha accettato il nostro invito a installare una stazione sperimentale per il monitoraggio della qualità dell’ambiente all’interno delle stalle e per tenere sotto controllo le scorte di mangime nei silos.

I sensori connessi tra loro rilevano parametri quali

  • anidride carbonica
  • temperatura
  • umidità
  • tasso di ammoniaca presente nell’aria.

Come si sfruttano i dati raccolti dall’IoT?

Sensori IoT Agrismart Aziena Agricola Avigni Suzzara | SITIP TELECOMUNICAZIONI

I sensori monitorano in tempo reale l’ambiente: contemporaneamente i telemetri a impulsi tengono sotto controllo le scorte di mangime immagazzinate nei silos.
I dati raccolti sono consultabili da un monitor in tempo reale e le soglie di allarme fissate avvertono tempestivamente i responsabili delle eventuali anomalie. Inoltre, questi dati vengono memorizzati, andando a costituire una banca dati storica sempre consultabile utile a fare report e previsioni.

L’utilità e la precisione dei dati ricavati hanno entusiasmato i proprietari. L’applicazione di questa tecnologia permetterà loro di conseguire vantaggi concreti per quanto riguarda non solo la gestione dell’allevamento, ma anche il benessere degli animali.

Se desideri informazioni sulle possibilità dell’IoT nel settore agricolo, non esitare a contattarci.

 

Ti è piaciuto questo Articolo? Condividilo!

Tag dell'Articolo: IoT

Contattaci

Compila il modulo e per poterti aiutare al meglio lascia il tuo numero di telefono, riceverai una chiamata al più presto!

Tutti i campi contrassegnati da * sono obbligatori.
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA e si applicano la Privacy Policy e i Termini del Servizio di Google.

Vuoi Restare Informato sulle News Sitip?