M
"

Menù

Ultimi Articoli

Monitoraggio ambientale nelle stalle bovine

Il monitoraggio ambientale nelle stalle è stato protagonista di Bovimac. L’evento, palcoscenico nazionale all’allevamento bovino e dell’innovazione agricola, si è tenuto in occasione dell’edizione 2022 della Fiera Millenaria di Gonzaga. In questo...

Il cellulare non prende: cosa fare?

Il cellulare non prende: bastano pochi metri perchè il segnale sia assente. Oppure ci sono angoli della casa o dell’ufficio in cui il segnale è pieno, ma non dobbiamo spostarci di un centimetro da lì altrimenti addio telefonata. Ma quali sono i...

Connettività LTE: la soluzione quando Internet non c’è

La connettività LTE è la soluzione al digital divide, un problema che riguarda ancora moltissime zone d’Italia. Il digital divide è il divario digitale che esiste tra chi ha un accesso adeguato a Internet e chi non ce l’ha. Chi non ha un accesso a...

Categorie

Monitoraggio della Qualità dell’Aria con Sensore co2, Trevenzuolo | SITIP TELECOMUNICAZIONI

Monitoraggio della qualità dell’aria: la scuola di Trevenzuolo

7 Apr, 2022 | IOT

Il monitoraggio della qualità dell’aria è molto importante per l’amministrazione comunale di Trevenzuolo, nella provincia di Verona.
Nella scuola primaria Cailotto sono stati installati in via sperimentale tre sensori che rileveranno gli agenti inquinanti e forniranno un report della situazione. Questo report sarà utile a prendere decisioni e contromisure necessarie se la situazione dovesse rivelarsi preoccupante.

Cosa misurano i sensori?

Uno dei sensori è stato installato in corrispondenza di uno spartitraffico del centro, una delle zone più critiche del paese.
Molte auto transitano per quella via, come anche molti mezzi pesanti: verificare che questo costante passaggio sia dannoso per la salute dei cittadini è il primo passo per trovare una soluzione.
Questo sensore misurerà la concentrazione di PM10 e PM2,5 nell’aria, le cosiddette polveri sottili, una misura fortemente richiesta dall’amministrazione comunale, dal momento che gli ultimi dati rilevati da Arpav risalgono ormai al 2017.

Gli altri due sensori sono stati collocati all’interno della scuola primaria, in due aule distinte. I sensori all’interno della scuola misureranno i parametri di temperatura, umidità e pressione dell’aria, e la concentrazione di CO2, con l’obiettivo di ridurre il rischio di infezione da Covid-19.

Come funzionano?

Monitoraggio delle Polveri Sottili, Trevenzuolo | SITIP TELECOMUNICAZIONI

I sensori funzionano come un vero e proprio semaforo:

  • fino a 700 ppm, considerato un valore normale, si accende una luce verde
  • tra 701 e 1000 ppm si accende una luce gialla di avviso
  • oltre 1000 ppm si accende una luce rossa: è il momento di intervenire aprendo le finestre, assicurando un cambio dell’aria, o spostando gli alunni in un’altra aula.

I dati sono raccolti dai sensori ogni due minuti e inviati a un gateway che li elabora sotto forma di grafici, rendendoli così chiari e comprensibili. Il sindaco può consultarli in tempo reale in qualunque momento.

Progetto Du.De per la salute dei cittadini

L’installazione dei sensori per monitorare la qualità dell’aria rientra nel progetto Du.De di Sitip, un progetto rivolto a enti pubblici, come le scuole, aziende, enti locali e imprese edili. È un progetto che si pone l’obiettivo di salvaguardare la salute pubblica controllando costantemente una serie di valori, indici precisi della qualità dell’aria.

Un controllo che permette di intervenire dove c’è più urgenza e necessità.
Se desideri ricevere informazioni sul progetto Du.De e il monitoraggio della qualità dell’aria, anche in via sperimentale, contattaci!

 

Tag dell'Articolo: connessione - connettività

Contattaci

Tutti i campi contrassegnati da * sono obbligatori.
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA e si applicano la Privacy Policy e i Termini del Servizio di Google.

Vuoi Restare Informato sulle News Sitip?